19 febbraio 2007

Sesso logico-matematico

Oggi Gabriele Romagnoli riassume in poche righe la storia di Alan Turing, grandissimo logico e matematico, uno dei grandi padri del computer: Turing morì suicida per una condanna per omosessualità, nel 1954.
Tra i genitori del computer, Turing è in genere associato a John Von Neumann. Ma mentre Turing era gay e per questo fu spinto al suicidio, Von Neumann era assolutamente etero, ed estremamente disponibile a dimostrarlo. Guardava le donne con molta insistenza, al punto che negli uffici in cui lavorava le donne arrivarono anche a mettere pezzi di cartone sotto il tavolo per evitare che Von Neumann scrutasse le loro gambe*.

Oggi la situazione, almeno negli USA, sarebbe ribaltata: Von Neumann condannato per molestie, Turing più o meno tranquillamente a dimostrar teoremi.
Nell'Italia di oggi, chissà: Von Neumann, brillante, galante con le donne, guerrafondaio, che raccontava barzellette zozze*, forse sarebbe presidente del consiglio. Turing probabilmente no, sarebbe lì a sperare che Rutelli e Mastella sparissero dalla scena politica, e forse progetterebbe una macchina apposita.

* Se non vi fidate di me, le informazioni su Von Neumann le trovate nella versione inglese di Wikipedia.

1 commento:

walter ha detto...

ci manca solo che Von Neumann fosse nano e pelato e potrei iniziare a credere nella reincarnazione...