11 luglio 2008

Silenzio nucleare

L'8 luglio c'e' stato un incidente alla centrale nucleare di Tricastin, a pochi km da Avignone. 30 metri cubi di scarti con uranio e varia altra roba si sono rovesciati (merde, m'e' caduto un bicchiere...) nel corso di un'operazione di pulizia. 12g di uranio per litro, secondo le fonti ufficiali: il calcolo quindi sembra essere di 30000x12g= 360000g=360kg di uranio finiti nei fiumi.
Se n'e' parlato, poco, su vari siti ecologisti, sull'Unità e sul Corriere (un articolo).
Repubblica ha taciuto (salvo mettere un'agenzia oggi pomeriggio. Come mai se ne parla così poco? E perché Repubblica non ha colto al balzo quest'occasione per parlare male delle politiche nucleari del governo berlusconiano? Troppo impegnati a seguir Veltroni?

1 commento:

walter ha detto...

Repubblica è un giornale che non mi è mai piaciuto... in ogni caso sono stato felice che un Paese come il Portogallo, che le statistiche dicono essere dietro all'Italia, abbia semafori con pannelli solari e il loro premier vada in televisione per parlare di un progetto di collaborazione con case automobilistiche per la diffusione di auto elettriche e a minor impatto ambientale... sto sempre più pensando di abbandonare questa ignobile nazione...