25 ottobre 2006

No, grazie.

CdV, 11:32
PAPA: DIO E' DIO DI TUTTI

Sarà pure di tutti, caro Ratzi, però decidi solo te qual è il modo giusto di adorarlo, quali idoli usare e quale sia il modo più giusto di far soffrire le persone - soprattutto le donne (vedi quest'altra notizia, che mi ha rovinato la mattinata).

"Gesu' offre la salvezza a tutti senza distinzione".


Declino gentilmente l'offerta, almeno finché sarò capace di intendere e di volere. E questa volontà di integrazione, l'anelito universalista, che fa di queste religioni uno strumento necessariamente estraneo alle sedi politiche. Non puoi discutere di servizi sociali con qualcuno che pensa di avere non solo ragione, ma anche una verità rivelata ed immutabile (per giunta decisa da uno che non ha famiglia, non ha mai fatto sesso, e che magari quando ha scritto una bolla aveva digerito male i peperoni del giorno prima).

1 commento:

pachiderma ha detto...

è di tutti, ma di qualcuno lo è un po' di più... come nella fattoria di Orwell...